Apparecchiare la tavola correttamente | Santandrea 19 home accessories
18972
post-template-default,single,single-post,postid-18972,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.0.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Apparecchiare la tavola correttamente

Apparecchiare la Tavola correttamente non è solo una gravosa incombenza. Anche la Mise en place infatti può diventare un piacere e l’occasione per:

  • Ringraziare i commensali per la loro presenza
  • Volerci bene e coccolarci, circondandoci di bellezza ed armonia.

In fondo la tavola non è solo il posto dove mangiamo ma è anche luogo di scambio, di conoscenza, di affetto. In questa prospettiva, apparecchiare la tavola può diventare un gesto d’amore intriso di significati magici.

La Giusta Occasione

Apparecchiare la tavola correttamente è un po’ come scegliere l’abito più adatto per una determinata occasione.
Non andremmo mai in palestra con un abito pieno di pailettes e allo stesso modo dovremmo eviteremo le mise en place più elaborate, ad esempio, per una colazione informale.

Apparecchiare la tavola per la colazione

Parlavamo proprio di colazione… Per quest’occasione noi consigliamo un apparecchiatura con delle tovagliette all’americana, oppure un runner e dei sottopiatti. Noi usiamo sempre e solo tovaglioli in tessuto, più belli e più ecologici, ma se volete usare i tovaglioli di carta, questa è una delle pochissime occasioni nelle quali è consentito.
Se non vi vanno runner ed americane, le tovaglie migliori sono quelle più semplici, possibilmente in colori chiari. Un tessuto arioso e soffice come il lino naturale, declinato anche in uno o più colori vivaci è la scelta perfetta per cominciare la giornata in maniera davvero speciale.

I colori in tavola

La tavola è il regno del bianco ma questo non vuol dire che i colori non siano i benvenuti! Che siano toni pastello o colori più saturi non dimenticate mai di renderli armonici all’ambiente nel quale apparecchiate.
Guardate il colore delle pareti, dei mobili e persino dei piatti nel menù e abbinateli, anche a contrasto, con la tovaglia.
Il nostro consiglio, per non sbagliare, è quello di tenere gli occhi aperti: guardate i colori della terra e seguite la stagionalità: lo stesso tavolo in legno massiccio ad esempio potrebbe vestire meravigliosamente una tovaglia rosso bordeaux, in inverno oppure una soffice tovaglia bianca in lino, con dettagli color salvia, in primavera.

Apparecchiare la tavola correttamente

Apparecchiare la tavola nella maniera più corretta significa anche coccolarci e coccolare i propri ospiti.


Nello schema, da sinistra troviamo:

  • Tovagliolo, forchetta da pesce, forchetta da pasto e forchetta da insalata, piatti, coltello di servizio, coltello da pesce e cucchiaio da brodo.
  • Sopra i piatti vanno posizionati la forchettina da torta (punta verso destra) o il cucchiaio da dessert (punta verso sinistra).
  • In alto a destra i bicchieri: bicchiere da acqua, calice da vino bianco e calice da vino rosso (tenendo più vicino al piatto i biecchieri più bassi)
  • In alto a sinistra il cestino pane, oppure il piattino da pane con il coltello per il burro
  • Vi state chiedendo dove mettere la mascherina, quando si è a tavola? Tenetela in tasca! Non posatela sopra la tavola e possibilmente non tenetela neanche legata al braccio.

La Tovaglia Perfetta

La caduta perfetta di una tovaglia è tra i 35 e i 40 cm circa. La vera regola però in questo caso è la comodità e il buon senso (senza dimenticare che più la tavola è grande, più la caduta può essere lunga). Fondamentale anche la scelta del materiale: vi sconsigliamo l’utilizzo di tovaglie plastificate (quelle rigide e lucide, in commercio a centinaia).
Una tovaglia gradevole è come una carezza sulla pelle. è elegante ed è fatta di materiali naturali, cotone e lino sopra tutti.
Le nostre tavole preferite in assoluto sono quelle in Lino Cerato Antimacchia: un materiale morbido al tatto, bello come il lino naturale che si pulisce con la facilità di una canonica tovaglia resinata.

Apparecchiare col mollettone

Sotto la tovaglia può essere posizionato il mollettone, un telo di panno felpato capace di proteggere la superficie del tavolo.
Noi siamo dei veri fan del mollettone. Oltre a proteggere la tavola dal calore e dagli urti è capace anche di impedire lo scivolamente della tovaglia e di attutire i rumori di posate, piatti e bicchieri. Inoltre regala alla tavola una notevole morbidezza

Cosa c’è di più bello di una riunione di amici veri intorno a una buona tavola? E’ il miele della vita.
(Tahar Ben Jelloun)

Scrivici per avere maggiori informazioni e ricorda di seguirci su FACEBOOK e su INSTAGRAM

Giacomo

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.